Sirmione custodisce un prezioso patrimonio monumentale e storico, che suggerisce la ricchezza di epoche e genti che nel tempo hanno attraversato la città: le testimonianze romane si alternano a quelle medievali e ottocentesche nonché alle suggestioni degli edifici sacri.
Questo patrimonio è arricchito dagli eventi che animano Sirmione durante l’anno.

IL CASTELLO SCALIGERO

Simbolo di Sirmione, ti accoglie all’ingresso del paese con le sue torri e le geometrie di merli e mura, che ne disegnano il profilo. Entrando scoprirai il cortile, i camminamenti e la darsena in cui le navi trovavano rifugio. Concludi la tua visita salendo sulla torre alta del castello e goditi il panorama che il nostro Benaco ti regala.

Contatti
Telefono: +39 030 916468
email: pm-lom.roccascaligera@beniculturali.it

Approfondimenti

Dagli Scaligeri alla dominazione veneziana
La pagina istituzionale del Castello Scaligero

LE GROTTE DI CATULLO – LA GRANDE VILLA ROMANA

Tra i più affascinanti siti archeologici d’Italia, per la sua invidiabile posizione, le Grotte di Catullo, Villa romana edificata tra la fine del I secolo a.C e il secondo d.C, sono una tappa obbligata non solo per gli amanti della storia, ma anche per chi non vuole perdersi panorami unici ed incantevoli.

Contatti
Telefono: +39 030 916157
email: pm-lom.grottedicatullo@beniculturali.it

Approfondimenti

L’età romana a Sirmione
La pagina istituzionale delle Grotte di Catullo

LE CHIESE DI SIRMIONE

Testimonianza dell’antica devozione popolare della città e delle frazioni, le chiese del centro storico di Sirmione e dei suoi dintorni appartengono a diversi periodi storici: da San Pietro in Mavino del VIII secolo a San Francesco alle Colombare degli anni Sessanta, permettono di immergersi in stili e atmosfere differenti e di essere visitate per curiosità storica o per un momento personale di preghiera.

CHIESA SAN PIETRO IN MAVINO – La più antica chiesa a Sirmione

San Pietro in Mavino è la più antica chiesa di Sirmione. Essa fu edificata in epoca longobarda, nell’VIII sec.d.C., e fu poi rimaneggiata nei secoli XI (per quanto riguarda il campanile romanico) e XIV. Al suo interno si possono ammirare affreschi risalenti al XII-XVI secolo: nelle absidi minori troviamo un Crocifisso con Madonna e Santi e una trecentesca Madonna in trono col Bambino e santi.

Approfondimenti

I Longobardi e il Medioevo

CHIESA DI SANTA MARIA MAGGIORE

 

Santa Maria Maggiore (XVsec) è preceduta da un porticato la cui colonna più settentrionale è una pietra miliare dedicata all’imperatore Giuliano l’Apostata. Contiene splendidi affreschi e una statua lignea della Madonna della stessa epoca.
Santa Maria Maggiore è conosciuta anche come Santa Maria della Neve.

Approfondimenti
I Longobardi e il Medioevo

CHIESA SANTA MARIA IMMACOLATA A LUGANA

La chiesa di Santa Maria Immacolata in Lugana fu edificata in riva al lago tra 1909 e 1913 come cappella soggetta alla parrocchia di Sirmione. Il nuovo edificio fu inaugurato in data 8 dicembre 1913. L’erezione in parrocchia risale al 17 maggio del 1942, la consacrazione al 7 marzo del 1981. Interamente restaurata nel 2014.

CHIESA DI SAN SALVATORE
Un reperto dell’epoca dei longobardi

Edificio e monastero religioso fatto costruire (765 – 774) da Ansa, moglie dell’ultimo re Longobardo Desiderio. Sono conservate in stato di rudere le tre abside e una parte dei muri laterali.

Approfondimenti: I Longobardi e il Medioevo

CHIESA DI SANT’ANNA DELLA ROCCA

Denominata un tempo Madonna del Ponte, fu costruita nella seconda metà del 1300 a servizio della guarnigione militare. E’ costituita da un presbiterio e da un piccolo vano coperto da volta a botte. Conserva al suo interno resti di affreschi del XVI sec. e sopra l’altare si trova un frammento di affresco trecentesco.
Approfondimenti: Dagli Scaligeri alla dominazione veneziana

CHIESA DI SAN FRANCESCO A COLOMBARE

Costruita tra il 1967 ed il 1969, in pieno periodo conciliare, presenta una caratteristica forma di tenda. Interamente costruita in cemento a vista e pietra è sormontata da un tetto in rame. La sua semplicità esprime una concezione profondamente spirituale del rapporto con Dio.
Ha un bellissimo altare con un grandissimo mosaico centrale che riflette la luce del sole che penetra in chiesa, illuminandola.
Approfondisci: Lugana e Colombare