STORIA

Il Lugana e' un vino dalle origini remote caratterizzato da una storia fitta di successi ed affermazioni, prodotto a sud del lago di Garda in una piccola area compresa tra Peschiera e Desenzano che, oltre i due comuni, interessa i territori di Lonato, Pozzolengo e Sirmione, tutti in provincia di Brescia.
Le favorevoli condizioni climatiche determinate dalla grande massa del bacino del Lago di Garda hanno favorito da sempre il rigoglioso sviluppo dei vigneti che si stendono sulle sue rive. Oggi, si attuano ben precise distinzioni tra i vini prodotti a sud, a nord, ad est e ad ovest del lago: un tempo, invece, venivano definiti tutti vini "retici", una generalizzazione avallata da autori importantissimi come Plinio e Virgilio.
Ai tempi di Pietro Aretino il Lugana era gia' considerato un vino eccellente. Piu' tardi il Bacci nella sua "De Naturali historia vinorum" definiva il Lugana "vino regale".
Ma la celebrazione del Bacci trovava giustificazione in attribuzioni di qualita' ben piu' antiche. Si racconta, infatti, che gia' il re dei Goti Deodato, vissuto verso la meta' del primo millennio dopo Cristo, raggiunto dalla fama di questo vino ed "invaghitosene" usava procurarsene grandi scorte per rallegrare a Roma i suoi banchetti.

DATI COMMERCIALI

Strutture di produzione: 163 produttori.
Numero ettari iscritti: 700.
Quantita' max producibile: 61.247 hl.
Quantita' prodotte: 41.366 hl.
Strutture associative: Consorzio Tutela Vini Bresciani Doc, 61, via Vittorio Emanuele II, 25100 Brescia BS - Tel. (030) 52098
Data di costituzione: 1962
Numero associati al 30/09/1989: 61.

SPECIFICHE DOC

Zona di produzione: la zona che dal versante meridionale del lago di Garda, nella provincia di Brescia, arriva fino alla provincia di Verona. Sono da considerare idonei unicamente i vigneti situati in terreni con giacitura prevalentemente pianeggiante, di natura argilloso-calcarea.
Vitigni: Trebbiano di Lugana (Veronese); e' ammessa l'aggiunta, fino ad un massimo del 10%, di vitigni a frutto bianco, purchè‚ non aromatici.
Resa massima per ha: 125 qli.
Resa massima di uva in vino: 70%.
Gradazione alcolica minima: 11,5%.
Acidita' totale minima: 5 per mille.
Estratto secco netto minimo: 17 per mille.
Invecchiamento: nessuno.
Caratteristiche organolettiche: colore bianco paglierino o verdolino, tendente al giallo leggermente dorato con l'invecchiamento; profumo delicato, gradevole, caratteristico; sapore fresco, morbido, armonico, particolarmente delicato.
Qualificazioni: nessuna.
Tipologie: si produce il tipo "Spumante", con una gradazione alcolica minima del 12% e un'acidita' totale non inferiore al 6 per mille.
Abbinamenti :antipasti di pesce, risotti marinari, pesce azzurro e di lago fritto o arrosto, frittate e torte di verdura.


back.GIF (1980 bytes)